La Svizzera apre le consultazioni relative alla modifica dell’ordinanza sul riciclaggio di denaro

Il Consiglio Federale svizzero ha pubblicato la proposta di revisione dell’Ordinanza contro il Riciclaggio di Denaro (l’Ordinanza), che mira ad attuare le misure introdotte con la nuova Legge sul Riciclaggio di Denaro (la Legge).

La Legge introduce la maggior parte delle raccomandazioni del 2016 del Gruppo di Azione Finanziaria (GAFI) per la riforma svizzera contro il Riciclaggio di Denaro, compresi gli obblighi di due diligence e di comunicazione della titolarità effettiva per intermediari finanziari e fornitori di servizi connessi  a società o trust.

L’entrata in vigore della legge nel 2021 soddisfa alcuni dei requisiti del GAFI, anche se il Paese ha posto obblighi dichiarativi limitati, con alcune esenzioni per notai, avvocati e fiduciari.

Tra le novità della bozza di Ordinanza:

  • chiarimenti riguardo i controlli sul commercio dei metalli preziosi e dei gioielli, inclusa la nomina dell’Ufficio Centrale per il Controllo dei Metalli Preziosi quale autorità di vigilanza antiriciclaggio. Inoltre, è stata introdotta la licenza per l’acquisto di scarti di metalli preziosi;
  • nuove regole per garantire la trasparenza delle organizzazioni ad alto rischio di finanziamento terroristico;
  • Introduzione di un registro che dovrà essere aggiornato dalle associazioni benefiche che erogano fondi all’estero. Tali associazioni dovranno anche nominare un rappresentante in Svizzera e mantenere un elenco dei loro membri.

La consultazione sul progetto di ordinanza si concluderà il 17 gennaio 2022.

FONTE: www.admin.ch